In allegato alla presente si riporta il testo della Legge Regionale 65/2014 aggiornata con le modifiche introdotte dalla L.R. n.47 del 03 dicembre 2021.

Tra le varie innovazioni introdotte, si segnalano le seguenti ritenute di particolare interesse:

  • Art. 70 comma 6bis – normata l’installazione da parte dell’imprenditore agricolo di manufatti necessari allo svolgimento dell’attività di ospitalità in spazi aperti;

  • Art 78 – modifica alla disciplina autorizzativa dei manufatti per l’attività agricola amatoriale, per il ricovero di animali domestici e per esigenze venatorie;

  • Art. 99 – modifica alla disciplina afferente le Categorie funzionali e mutamenti della destinazione d’uso;

  • Art 133 – modificata la disciplina afferente la verifica della legittimità dello stato di fatto allineandosi a quella prevista dalla normativa statale. Viene inoltre previsto che tale verifica tenga conto anche degli interventi eseguiti in attività di edilizia libera. Vengono altresì stabilite alcune modalità per la verifica della legittimità dello stato di fatto in caso di demolizione e ricostruzione di edifici esistenti;

  • Art. 134 e 135 – modificati gli articolati in allineamento alla normativa statale; attenzione alla riformulazione dell’art 134 comma 1 lettera h): per la ristrutturazione edilizia "leggera", relativa alla demolizione e ricostruzione "infedele" fuori dal vincolo di cui al Codice, che il Dpr 380/01 sottopone a SCIA semplice ordinaria, la regione toscana pare averla sottoposta al titolo superiore del P.d.C. con possibilità di utilizzare la "super SCIA (SCIA con differimento 30gg dell’inizio lavori)" alternativa al PdC.

  • Art. 136 – modifiche apportate alla disciplina dell’attività edilizia libera; attenzione al nuovo comma 4 bis: E’ stata inserita una norma che prevede il deposito dello stato finale delle opere soggette a CILA.

  • Art. 140 – modificata la disciplina delle deroghe al DM 1444/68 in allineamento alla disciplina statale;

  • Art. 197 – modificata la disciplina afferente la determinazione delle variazioni essenziali (aumentate le percentuali di riferimento);

  • Art. 198 – modificata la disciplina afferente le tolleranze di costruzione in allineamento alla normativa statale. E’ stato altresì chiarito che la tolleranza del 2% delle misure previste nel titolo abilitativo, si applica anche nel caso in cui tali misure coincidano con quelle minime previste da disposizioni in materia di distanze o di requisiti igienico-sanitari. E’ stato altresì stabilito che non sono da considerarsi violazioni edilizie, rispetto a quanto previsto nel titolo abilitativo, gli errori materiali di rappresentazione contenuti nel progetto edilizio e gli errori materiali di progetto eventualmente corretti in cantiere.

Testo Legge Regionale n.65/2014

ARTICOLI CORRELATI

IN EVIDENZA

ALTRE NOTIZIE

20 Settembre 2022

Corso di Aggiornamento annuale “Amminist…

lettera_iscritti programma modello_di_iscrizione...

28 Luglio 2022

Vademecun DOCFA - La redazione degli att…

E' pervenuta in data 26 luglio u.s. la circolare prot. 0008432 del CNG...

01 Luglio 2022

Avvio processo trattazione automatizzata…

Ritenendo particolarmente importante l’adozione della procedura automa...

09 Giugno 2022

GEOSPORT WEEK - RICCIONE 2 - 5 GIUGNO 20…

E’ con grande soddisfazione che siamo a comunicarvi i risultati del We...

10 Giugno 2022

MANIFESTAZIONE BIENNALE 27 MAGGIO 2022 -…

Sono disponibili in allegato le fotografie della manifestazione bienna...

12 Maggio 2022

MANIFESTAZIONE BIENNALE DEL COLLEGIO 202…

Venerdì 27 Maggio alle ore 19.30 si terrà la consueta manifestazione b...

26 Aprile 2022

TRIBUNALE AREZZO - TERMINE PRESENTAZIONE…

Si ricorda che il 30/04 p.v. scadrà il termine per l’invio delle istan...

14 Aprile 2022

ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE PROFES…

Si comunica che è stata fissata la data della sessione 2022 dell’Esame...

18 Febbraio 2022

Comune di Arezzo - Operatività P.O. e ri…

In allegato alla presente può essere presa visione della comunicazione...