Rimettiamo di seguito la “News Letter normativa e giurisprudenza” della settimana pervenutaci dalla Federazione Toscana Geometri e GL.

 

ABUSI EDILIZI - INTERVENTI SUCCESSIVI ALLA RICHIESTA DI CONDONO.

La trasformazione/ampliamento del manufatto oggetto di istanza di condono impedisce la sanatoria perché non consente la verifica delle opere da regolarizzare.

https://www.legislazionetecnica.it/9384359/news-edilizia-appalti-professioni-tecniche-sicurezza-ambiente/abusi-edilizi-interventi-successivi-alla-richiesta-condono

Urbanistica: Presunzione di legittimità del titolo abilitativo edilizio.

Il titolo edilizio è sempre riferito a uno specifico progetto; ragion per cui, una volta riscontrata la conformità dello stesso alla normativa urbanistica, il suo rilascio ne attesta la conformità, senza che possa predicarsi una sorta di invalidità sopravvenuta del titolo medesimo ovvero il suo successivo annullamento implicito in autotutela.

https://lexambiente.it/materie/urbanistica/64-consiglio-di-stato64/16580-urbanistica-presunzione-di-legittimità-del-titolo-abilitativo-edilizio.html

Regione Toscana: Emissione parere.

Si comunica che la Regione Toscana, nella Banca Dati della sezione “Territorio e Paesaggio Quesiti & Pareri”, ha pubblicato il parere nr. 501 del 28/11/2022 avente ad oggetto:

Interventi edilizi ammissibili su Superfici "fiscalizzate" ex artt. 206, 206 bis della LRT 65/2014”.

Il documento è accessibile al seguente link:

https://servizi.toscana.it/RT/Territorio_Paesaggio-public/quesiti_pareri/

OPERE ABUSIVE IN AREE VINCOLATE: CONDIZIONI PER LA SANATORIA.

Il Consiglio di Stato ribadisce che il terzo condono edilizio si applica solo agli interventi di restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria.

Sono invece del tutto esclusi gli interventi maggiori di cui ai num. 1, 2, 3 dell’allegato I, D.L. nr. 269/2003.

https://www.legislazionetecnica.it/9387588/news-edilizia-appalti-professioni-tecniche-sicurezza-ambiente/opere-abusive-aree-vincolate-condizioni-la-sanatoria

Urbanistica: Sanatoria opere non ancora realizzate.

L’art. 36 del d.P.R. nr. 380/2001 prevede la eccezionale possibilità di sanatoria di opere che – conformi alla normativa urbanistica sia al momento della realizzazione che dell’istanza – siano già state realizzate; non v’è alcuno spazio per realizzazioni ulteriori in quanto esse devono essere oggetto, semmai, di altre istanze volte alla formazione di un titolo edilizio.

https://lexambiente.it/materie/urbanistica/88-giurisprudenza-amministrativa-tar88/16544-urbanistica-sanatoria-opere-non-ancora-realizzate.html

Urbanistica: Fiscalizzazione di cui all’art. 33, comma 2, TU edilizia.

In tema di reati edilizi, la valutazione sulla possibilità di non eseguire la demolizione qualora il ripristino dei luoghi non sia possibile secondo la procedura cosiddetta di fiscalizzazione di cui all’art. 33, comma 2, del d.P.R. nr. 380 del 2001, compete al giudice dell'esecuzione e può essere sindacata in sede di legittimità solo attraverso il vizio motivazionale. 

https://lexambiente.it/materie/urbanistica/160-cassazione-penale160/16572-urbanistica-fiscalizzazione-di-cui-all-art-33,-comma-2-tu-edilizia.html

Cessione di cubatura: necessaria l’omogeneità tra i due fondi.

La cessione di cubatura presuppone omogeneità urbanistica: i fondi devono essere caratterizzati dalla stessa destinazione d’uso territoriale e omogeneità edificatoria e avere identico indice di fabbricabilità originario. 

https://www.lavoripubblici.it/news/cessione-cubatura-necessaria-omogeneita-tra-due-fondi-29825

Non servono permessi per la pergotenda: un’ulteriore conferma.

Dalla giurisprudenza arriva un'ulteriore conferma: l'installazione di una pergotenda è attività edilizia libera.

Ripassiamo i casi in cui una tenda con struttura di supporto è definibile come pergotenda.

https://www.ediltecnico.it/108276/pergotenda-senza-permessi/

Urbanistica: Demolizione tardiva e improcedibilità della fattispecie acquisitiva.

L’acquisizione delle opere abusive al patrimonio pubblico è finalizzata a soddisfare la primaria esigenza di ripristino dell’ordine urbanistico-edilizio violato (“L'opera acquisita è demolita […] salvo che […]”, così recita il comma 5 dell’art. 31 D.P.R. nr. 380/2001); per cui, ogni qual volta il proprietario cui è stata rivolta l’ingiunzione abbia provveduto, sia pure in epoca successiva alla scadenza del termine di cui al comma 3 dell’art. 31 D.P.R. nr. 380/2001, alla demolizione, con integrale ripristino dello stato dei luoghi, la fattispecie acquisitiva di cui ai commi 3 e 4 del citato art. 31 non è procedibile, attesa la sopraggiunta restitutio in integrum dell’ordine urbanistico-edilizio violato. 

https://lexambiente.it/materie/urbanistica/88-giurisprudenza-amministrativa-tar88/16545-urbanistica-demolizione-tardiva-e-improcedibilità-della-fattispecie-acquisitiva.html

L’installazione di una recinzione esterna sull’area comune non è un’innovazione.

Gli ermellini ribadiscono la propria costante giurisprudenza, sostenendo che la delibera con la quale «sia disposta l'apposizione di cancelli all'ingresso dell'area condominiale, al fine di disciplinare il transito pedonale e veicolare ed impedire l'ingresso indiscriminato di estranei» non richiede la maggioranza qualificata di cui all’art. 1120 c.c. non avendo ad oggetto un’innovazione. 

https://www.altalex.com/documents/news/2022/11/29/installazione-recinzione-esterna-area-comune-non-innovazione

Superbonus 110%, stato legittimo e accesso agli atti: illegittimo il silenzio della P.A.

Superbonus 110%, tra CILAS e stato legittimo.

Accesso agli atti, nuovo intervento del TAR.

https://www.lavoripubblici.it/news/superbonus-110-stato-legittimo-accesso-atti-illegittimo-silenzio-pa-29852

RESPONSABILITÀ DEL PROGETTISTA PER FALSA ASSEVERAZIONE DI CONFORMITÀ DELLE OPERE EDILIZIE.

Secondo la Corte di Cassazione integra il reato di cui all’art. 481 del Codice penale la falsa asseverazione di conformità delle opere edilizie agli strumenti urbanistici ed al regolamento edilizio comunale.

https://www.legislazionetecnica.it/9399754/news-edilizia-appalti-professioni-tecniche-sicurezza-ambiente/responsabilit-del-progettista-falsa-asseverazione-conformit-delle-opere-edilizie

Copertura con installazione di infissi con telai in alluminio e pannelli in pvc: non è una pergotenda, serve il permesso di costruire.

Consiglio di Stato: un’opera stabilmente infissa, direttamente, all’assentito solaio in conglomerato cementizio e, in particolare, posta al centro di tale solaio ove è stata autorizzata un’apertura con travi in cemento, non può configurare una pergotenda, ma è una nuova costruzione in quanto crea nuovo volume.

https://www.ingenio-web.it/articoli/copertura-con-installazione-di-infissi-con-telai-in-alluminio-e-pannelli-in-p-v-c/

Installazione dell’impianto fotovoltaico su tetto piano o a falde: quali le differenze?

L’articolo approfondisce il tema dei sistemi di staffaggio dei pannelli fotovoltaici alla luce del notevole implemento di tali tipi di impianti in forza della recente e pressoché costante evoluzione normativa europea e nazionale.

L’importanza e l’attualità del tema inducono a focalizzare altresì l’attenzione sulla necessità di collegarlo all’analisi del rispetto dei requisiti di sicurezza e di prevenzione antincendio.

https://www.ingenio-web.it/articoli/installazione-dell-impianto-fotovoltaico-su-tetto-piano-o-a-falde-quali-le-differenze/

Urbanistica: Valutazione globale delle opere abusive.

Al fine di valutare l'incidenza sull'assetto del territorio di un intervento edilizio consistente in una pluralità di opere, occorre compiere una valutazione globale delle opere medesime, mentre non possono essere presi in considerazione i singoli interventi in modo “atomistico”, come se fossero del tutto slegati l’uno dall’altro. 

https://lexambiente.it/materie/urbanistica/64-consiglio-di-stato64/16546-urbanistica-valutazione-globale-delle-opere-abusive.html

Inerti da costruzione e demolizione da siti contaminati, si possono riutilizzare?

Il Ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica fornisce chiarimenti su autorizzazioni e qualifica di rifiuto.

https://www.edilportale.com/news/2022/12/normativa/inerti-da-costruzione-e-demolizione-da-siti-contaminati-si-possono-riutilizzare_91682_15.html

Superbonus e asseverazioni false: è legittimo il sequestro delle parcelle del professionista?

La Cassazione conferma l’ordinanza di sequestro delle parcelle di un professionista derivate da asseverazioni provatamente false. Ecco gli indizi di una truffa targata Superbonus.

https://biblus.acca.it/superbonus-e-asseverazioni-false-e-legittimo-il-sequestro-delle-parcelle-del-professionista/?utm_source=18746arc&utm_medium=NEWS_superbonus-e-asseverazioni-false-e-legittimo-il-sequestro-delle-parcelle-del-professionista&utm_campaign=mail-biblus-net

 

 

ARTICOLI CORRELATI

IN EVIDENZA

ALTRE NOTIZIE

28 Gennaio 2023

Percorso formativo di aggiornamento per …

locandina...

07 Febbraio 2023

NEWSLETTER NORMATIVA E GIURISPRUDENZA

Rimettiamo di seguito la “News Letter normativa e giurisprudenza” dell...

07 Febbraio 2023

CHIUSURA UFFICI DEL COLLEGIO

Il giorno 7 febbraio p.v. il personale della nostra segreteria parteci...

03 Febbraio 2023

CORSI DI AGGIORNAMENTO D.lgs n. 81/08 _2…

lettera_iscritti programma scheda_adesione  ...

24 Gennaio 2023

CORSO “CONTROLLO DI GESTIONE COME EVITAR…

lettera_iscritti programma scheda_adesione...

22 Dicembre 2022

PASSAGGIO AL NUOVO GESTORE DI POSTA ELET…

Si invia in calce alla presente quanto ricevuto dalla Fondazione Geome...

22 Dicembre 2022

NEWSLETTER NORMATIVA E GIURISPRUDENZA

Rimettiamo di seguito la “News Letter normativa e giurisprudenza” dell...

22 Dicembre 2022

CHIUSURA UFFICI COLLEGIO

Si ricorda che gli uffici del Collegio in occasione delle festività na...

05 Dicembre 2022

NEWS LETTER NORMATIVA E GIURISPRUDENZA

Rimettiamo di seguito la “News Letter normativa e giurisprudenza” dell...